Sebbene la Croazia abbia gestito bene la pandemia finora, c'è una possibilità che un turista che arriva in Croazia si infetta con il coronavirus.
Ecco i punti più importanti delle istruzioni scritte dall'Istituto croato di sanità pubblica relative alla procedura quando vi è il sospetto o la conferma positiva del test del virus.

La Croazia sta accogliendo i visitatori nel 2020, ma occorre essere cauti
La Croazia sta accogliendo i visitatori nel 2020, ma occorre essere cauti

La procedura in caso di sospetto di infezione

Se c'è il sospetto di infezione dal coronavirus, il turista dovrebbe andare al medico. Se il medico conferma che c'è un sospetto di infezione, il turista sarà sottoposto a test per il coronavirus.

A meno che non si manifestino i sintomi gravi della malattia, il turista è tenuto ad autoisolarsi nel proprio alloggio fino all'arrivo dei risultati del test. Durante quel periodo non deve avere i contatti con il padrone. I pasti e le altre necessità saranno serviti direttamente in camera senza contatto.

Anche gli ospiti che fanno parte della stessa famiglia o gruppo sono tenuti a soggiornare nei propri alloggi fino all'arrivo dei risultati del test.

Se i risultati del test sono negativi, l'autoisolamento dell'ospite viene annullato e può muoversi liberamente di nuovo.

L'ospite a cui è stata confermata la presenza del coronavirus e che non ha i sintomi gravi della malattia dovrebbe essere ospitato in luoghi predisposti per l'isolamento. Questi luoghi sono scelti dalla comunità turistica locale ed essi possono essere appartamenti, case mobili o dormitori.
Lo stesso vale per gli ospiti che sono a stretto contatto con il paziente.

Se l'ospite desidera tornare nel suo paese d'origine prima della scadenza dell'autoisolamento, può farlo previa consultazione con le autorità sanitarie del suo paese d'origine. È necessario concordare le modalità e il finanziamento del viaggio di ritorno nel paese di origine.

Zvonimr Peran     2020-10-04

Mi piace la Croazia, un bellissimo paese con luoghi interessanti, storia, cultura e persone. Voglio che anche tu ti diverta.
Contattami su email info@croatia-tourism.com o usando il modulo sottostante.

Contattaci

Ti aiuteremo a sperimentare il meglio di Croatia.

Ultimi contenuti


La Croazia verrà aggiunta all'elenco di quarantena del Regno Unito

Dal 19 agosto, la Croazia ha registrato 219 nuovi casi del coronavirus, che è il numero più alto dall’inizio della pandemia. Questo è solo un altro di una serie di brutti giorni per la situazione epidemiologica croata, che è peggiorata nell'ultima settimana. Si prevede che Boris Johnson e il governo britannico inseriranno la Croazia n...

L'Italia e l'Austria richiedono il test COVID-19 negativo all'arrivo dalla Croazia

L'Italia e l'Austria sono altri due paesi che hanno imposto le restrizioni aggiuntive agli arrivi dalla Croazia. Tutti coloro che arrivano dalla Croazia in questi due paesi devono avere la prova del test COVID-19 negativa. Questo è il risultato del peggioramento della situazione epidemiologica in Croazia, che ha registrato 208 casi di infezion...

L'orario di apertura delle discoteche in Croazia limitato a mezzanotte

A partire dal 13 agosto, il team Crisi Croato COVID-19 ha deciso di limitare l'orario di apertura delle discoteche fino a mezzanotte. Tutti i club e i bar devono essere chiusi dopo la mezzanotte. La decisione ha effetto domani (14 agosto 2020). Il motivo di questa decisione è il record di nuovi contagiati dal coronavirus dall'inizio della p...

October 2020 - Best places to stay in Split